Prevenzione del disagio psichico nel Plesso scolastico del comune di Civitella

ImageEnti promotori: Istituto comprensivo di Civitella Paganico, Comune di Civitella Paganico, COeSO, Dipartimento di Salute Mentale ASL 9 Analisi del contesto. 

 


.

I dati dei quali disponiamo ricavabili dalle ultime indagini effettuate sul territorio, nello specifico il “Progetto Adolescenza” del Dipartimento di Salute Mentale e il Progetto Happy Hours dell’Associazione Club Alcoolisti in Trattamento (ACAT) di Grosseto, gli indicatori epidemiologici raccolti da varie fonti – Osservatorio dell’Amministrazione provinciale di Grosseto, la relazione sanitaria della ASL anno 2005, ecc. - attestano uno stato di diffuso disagio tra gli adolescenti, in particolare nella fascia di età della prima adolescenza tra i 12 e i 15 anni. Le indicazioni della letteratura, indicano per tutte le problematiche e tutte le condotte a rischio (alcol, droghe, disagio psichico), la necessità di un intervento preventivo centrato sulla scuola a partire almeno dalla scuola media, teso a migliorare la comunicazione tra le varie componenti della comunità scolastica (insegnanti, genitori e ragazzi), a sostenere le famiglie e ad intervenire precocemente, individuando le condizioni di disagio appena si manifestano ed eventualmente inviandole ai servizi territoriali preposti al trattamento, nel caso dei problemi psichici al DSM ed alla sua Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia Adolescenza. In particolare vengono segnalate dalle autorità scolastiche numerose situazioni complesse e multiproblematiche tra i ragazzi delle Scuole Medie Inferiori a fronte delle quali vi è una diffusa incertezza ed impreparazione sia tra i genitori, sia tra gli insegnanti che tra i funzionari degli Enti che hanno compiti inerenti le politiche sociali allargate. Obbiettivo generale • Intervenire preventivamente sull’intera popolazione scolastica allo scopo di migliorare microclima interno alle classi, a sviluppare meccanismi di solidarietà tra tutte le componenti della comunità scolastica ed evitare il cristallizzarsi delle situazione più complesse in situazioni psicopatologiche da trattare. Obbiettivi specifici. ● Migliorare le competenze di tutte le componenti scolastiche attraverso uno specifico percorso formativo ● Attivare processi di miglioramento del microclima nelle classi ● Sviluppare dinamiche di solidarietà e di auto-mutuo-aiuto rispetto ai problemi individuati ● Aprire un sportello di ascolto per i genitori ● Favorire le eventuali segnalazioni dei casi di persistente disagio, ai servizi socio-sanitari.
SedeAmministrativa: Via Damiano Chiesa nø12 58100 Grosseto - Tel. 0564 43921 - N. Verde: 848 58 02 18
Partita Iva 01258070539 - R.E.A. CCIAA di Grosseto: n. 108432 - www.coesoareagr.it

2
Metodologia di intervento Si tratta di avviare due specifici percorsi formativi per insegnanti e genitori, con possibili incroci tra loro, ispirati alle tecniche dell’educazione socio-affettiva secondo la metodologia di Gordon (“divenire genitori e insegnanti efficaci”), in particolare all’ascolto attivo e alla responsabilità individuale nel processo educativo (“I position”). Gli insegnanti verranno messi dagli operatori esperti in condizione di attivare processi di “circle time” nella singola classe loro affidata, prima supportati dagli operatori stessi e progressivamente in forma autonoma. Nel gruppo classe gli insegnanti verranno preparati ad essere competenti come “facilitatori” delle dinamiche di gruppo. In tale percorso sarà verificata la possibilità di innescare percorsi di “peer education” tra gli allievi delle classi superiori verso quelli delle classi inferiori, su specifici interventi di informazione e formazione (condotte a rischio ecc.). I genitori verranno inoltre sensibilizzati a sviluppare dinamiche reciproche di solidarietà e di auto-mutuo-aiuto allo scopo di imparare a sostenersi nella complessa fase del ciclo vitale della famiglia in cui i figli cominciano a definirsi autonomamente fuori dalla famiglia stessa. Se tale percorso produrrà gli esiti previsti, si attiverà uno o più gruppi di auto-mutuo-aiuto tra genitori, a secondo del numero delle persone coinvolte, tenendo conto che ogni gruppo non può essere composto da un numero di partecipanti superiore a 12-15 membri. A questo stesso scopo verrà aperto - con cadenza periodica a seconda delle necessità - uno specifico momento di ascolto (“sportello”), che funzionerà da momento di rilevazioni dei bisogni, di informazione e di “recupero” dei genitori che non hanno partecipato al corso di formazione, favorendo il loro ingresso nei gruppi di auto-mutuo-aiuto. Se durante l’attivazione del processo fossero individuate situazioni di persistente disagio psichico, dovranno essere segnalate ai servizi socio-sanitari per la presa incarico. Risultati previsti • Partecipazione di un rilevante numero di insegnanti e genitori ai corsi di formazione • Attivazione del circle- time in tutte le classi • Individuazione degli insegnanti disponibili a lavorare come “facilitatori” delle classi e dei gruppi di auto-mutuo-aiuto dei genitori • Individuazione e formazione dei ragazzi più grandi in grado di funzionare da leader nei processi di “peer education” • Formazione di uno o più gruppi di auto-mutuo-aiuto dei genitori • Individuazione precoce dei casi che necessitano della presa in carico dei servizi socio-sanitari
SedeAmministrativa: Via Damiano Chiesa nø12 58100 Grosseto - Tel. 0564 43921 - N. Verde: 848 58 02 18
Partita Iva 01258070539 - R.E.A. CCIAA di Grosseto: n. 108432 - www.coesoareagr.it
3
Psicologi dott.ssa Tiziana Nistrio – Comune di Civitella Paganico dott. Bruno Carpagli – Comune di Roccastrada Formazione Auto Aiuto – dott. Corlito 1) Insegnanti –16 marzo dalle 15,00 alle 18,30 a Grosseto, presso la Sala Coni in via Buozzi 2) Genitori - 21 marzo dalle ore 16 alle ore 19 Roccastrada - Scuola media 28 marzo dalle ore 16 alle 19 Paganico – Scuola media dott. Solimeno – formazione gruppo genitori 1) Genitori di Roccastrada - 3 aprile dalle ore 15 alle ore 19 scuola media Genitori di Paganico- 10 aprile dalle ore 15 alle 19 scuola media Genitori di Ribolla – 8 maggio dalle ore 15 alle ore 19 scuola Ribolla Genitori di Paganico – 19 maggio dalle ore 15 alle ore 19 scuola media Formazione gruppo insegnanti 2) insegnanti di Roccastrada, Ribolla, Civitella e Paganico – tutti insieme 20 aprile a Grosseto 2 maggio a Grosseto Presenze sportello psicologi – Dott.ssa Tiziana Nistrio Scuola media Paganico Mercoledì 12 aprile dalle 9 alle 13 Dott. Bruno Carpagli Scuola media Roccastrada martedì 11 aprile dalle 9 alle 13 Scuola media Ribolla giovedì 20 aprile dalle 9 alle 13 Scuola media Roccastrada giovedi 4 maggio dalle 9 alle 13 Scuola media Ribolla giovedi 11 maggio dalle 9 alle 13