''Una vita da sani" un progetto della Società della Salute grossetana per contrastare la psicosi nei giovani

Grosseto - via Papa Giovanni XXIII, presso il presidio socio-sanitario Asl 9

Telefono: 0564/43921 - 848 580218 - 329 4878970.
.

 

“Una vita da sani” è questo il titolo del progetto promosso dalla Società della Salute dell’Area socio-sanitaria grossetana – e rivolto ai ragazzi di età compresa tra i 14 e i 25 anni.
Il progetto ha l’obiettivo di individuare, intervenire in maniera preventiva e monitorare gli esordi psicotici nei giovani. Nel periodo che va dai 14 ai 25 anni, infatti, si possono manifestare difficoltà di tipo psicologico e di relazione con gli altri, che sono spesso sottovalutate o non comprese, perché di difficile lettura. Queste difficoltà, se non individuate, possono rappresentare un rischio per la salute e la crescita dei ragazzi; al contrario valutare con attenzione i primi segnali e le prime manifestazioni di disagio, permette un intervento mirato ed efficace che eviti l’aggravarsi dei problemi e permetta al ragazzo di vivere serenamente.

“Una vita da sani”, quindi, mette a disposizione dei giovani degli operatori specializzati, che possano aiutarli a superare il periodo di difficoltà. Dopo un primo incontro per valutare l’entità del disagio e dei colloqui formativi, saranno progettati e realizzati dei percorsi personalizzati che possono prevedere psicoterapia individuale, attività per promuovere la gestione dell’ansia e la competenza sociale, supporto sociale nel campo della scuola, del lavoro e del tempo libero e supporto alle famiglie.

I giovani avranno a disposizione un’equipe professionale (composta da psichiatri, psicologi, educatori, assistenti sociali e infermieri) che possa aiutarli a superare il periodo di difficoltà. Lo stile di lavoro degli operatori è di tipo informale, amichevole e duttile, calibrato sull’esigenze dell’utenza. I colloqui avvengono in un luogo accogliente e informale, quello dello spazio famiglia dei servizi sociali e le modalità di intervento rispettano i tempi della vita quotidiana delle persone.

“Una vita da sani” ha anche l’obiettivo di sensibilizzare la rete sociale che di solito è a contatto con il mondo giovanile (scuola, famiglia, agenzie ricreative e del tempo libero), in modo da permettere di individuare facilmente le situazioni di disagio e indirizzare i ragazzi verso gli operatori.
Se il disturbo viene affrontato in tempo, attraverso un percorso mirato, si può infatti prevenire l’insorgere di disturbi psicotici.

Che cos’è la psicosi:
Si tratta di un insieme di disturbi psichici, che portano la persona in uno stato di profonda confusione. Gli episodi psicotici sono piuttosto comuni tra i giovani, ma sono “curabili” con un intervento tempestivo e mirato. Nella maggior parte dei casi gli episodi psicotici sono preceduti da un periodo, di 4 anni circa, in cui si manifestano i primi segnali di disagio: fare fatica a portare avanti impegni, trascorrere il tempo in solitudine, piuttosto che con i soliti amici, abbandonare la scuola o il lavoro. Chi soffre di questi primi disagi, spesso non si rende conto di quello che gli sta accadendo. Interventi di sostegno in questa fase, possono ritardare o evitare del tutto, il manifestarsi di disturbi psichici se

Scarica il depliant