La Porta del Parco protagonista sociale e culturale

Porta del Parco Un luogo dal valore storico, sociale e culturale, attento alla tutela e alla promozione della memoria del passato ma anche all’innovazione del futuro. E’ quanto rappresenta la Porta del Parco minerario di Ribolla, punto bibliotecario distaccato della biblioteca "Antonio Gamberi" di Roccastrada, allestito nel centro civico costruito con il contributo dei minatori di Ribolla e sede per anni di attività cinematografiche e teatrali.

La struttura, ancora oggi, si conferma fra i protagonisti della vita sociale e culturale del territorio, con numerose iniziative che, anche nel corso del 2016, hanno coinvolto la comunità locale ma non soltanto: da conferenze e incontri letterari a presentazioni di libri, da laboratori creativi per adulti e bambini a proiezioni tematiche in occasioni di ricorrenze e anniversari a livello nazionale e locale fino a passeggiate narrative e appuntamenti per favorire la coesione e l’integrazione sociale. A queste si sono uniti il prestito bibliotecario, il servizio di internet point e la promozione del Geoparco delle Colline Metallifere, valorizzando il patrimonio storico e paesaggistico di tutta l’area coinvolta. Attività per utenti di diverse fasce di età che stanno continuando e che sono in programma, anche per il mese di marzo, con appuntamenti rivolte alle scuole del territorio e a tutti i cittadini e disponibili a questo link: le attività di marzo alla Porta del Parco di Ribolla

Una struttura radicata. “La Porta del Parco di Ribolla - afferma Francesco Limatola, sindaco di Roccastrada - rappresenta, da sempre, un punto di riferimento storico, legato alla memoria di Ribolla mineraria e perno nella vita sociale e culturale del nostro territorio. Questa struttura, negli anni, ha saputo consolidarsi come luogo di incontro, socializzazione, crescita e integrazione per tutta la comunità, dai bambini agli adulti, con una particolare attenzione per coloro che vivono situazioni più difficili sotto l’aspetto sociale. Oggi si conferma una presenza forte e radicata, sia come sede distaccata della biblioteca comunale di Roccastrada che come spazio per altre attività rivolte a utenti di tutte le età”. 

Collaborazione fra Comune e Coeso per la gestione. “A darle valore aggiunto - aggiunge Limatola - è la sinergia maturata negli anni fra Comune e Coeso, Società della Salute dell'area socio sanitaria grossetana che oggi gestisce la Porta del Parco di Ribolla e la biblioteca comunale "Antonio Gamberi’ di Roccastrada permettendo di promuovere iniziative di diverso genere e capaci di offrire alla comunità locale e a quelle limitrofe occasioni di socializzazione e di crescita culturale e sociale attraverso la conoscenza e il rispetto reciproci, il confronto e lo stare insieme”.

 

Fonte: Ufficio stampa Comune di Roccastrada