Consegna degli attestati per le volontarie che hanno concluso il servizio civile

Un anno al servizio degli altri. E’ l’esperienza che hanno vissuto le volontarie in servizio civile al Coeso Società della Salute e che si è conclusa formalmente questa mattina con la consegna degli attestati di partecipazione da parte di Fabrizio Boldrini, direttore di Coeso SdS, e Luca Ceccarelli, assessore alle politiche sociali del Comune di Grosseto.

Nei mesi scorsi, infatti, tre volontarie – Sara Serafini, Jessica Montefusco e Marta Biagioni - hanno partecipato al progetto “Alla conquista della salute: strategie educative per una cultura del welfare”, volto alla realizzazione di iniziative di sensibilizzazione sui corretti stili di vita, mentre altre due ragazze – Eva Bugelli e Stefania Argioloas – hanno contribuito alle attività portate avanti dagli sportelli Info Immigrati.

A quest’ultime è spettato anche il compito di valutare, attraverso una ricerca che sarà presentata nei prossimi giorni all’Assemblea dei soci della SdS, l’efficacia della pratica dell’accompagnamento che gli sportelli Info Immigrati realizzano da 10 anni nell’Area grossetana.

“Ringraziamo le ragazze per avere, con entusiasmo e impegno, contribuito alla realizzazione di questi progetti – ha detto Fabrizio Boldrini Sarebbe bello poter dare loro speranze per l’ingresso nel mondo del lavoro: purtroppo, in questo momento così difficile per il nostro Paese, possiamo solo augurarci che le competenze e le conoscenze acquisite in questo anno possano servire per aprire nuove strade ed orizzonti”.
Un ringraziamento è stato espresso anche dall’assessore Luca Ceccarelli:E’ ammirevole che persone giovani abbiano deciso di mettersi in gioco per un anno impegnandosi su temi difficili, come l’educazione alla salute e l’integrazione, ma fondamentali per la tenuta e la coesione della nostra società”.

Prestare servizio civile alla Società della Salute grossetana è ancora possibile. La Regione Toscana, infatti, ha recentemente finanziato i progetti “Una miniera di libri” (2 volontari), “Orient-ar” (2 volontari) e “AgriCoeso: prospettive di inclusione… Rurale”. Le domande possono essere presentate entro martedì 24 settembre. Per informazioni chiamare il numero 0564/439237.