Consegna degli attestati per le volontarie del servizio civile

Si è svolta imartedì 9 ottobre presso la sede di Coeso un’iniziativa legata ai progetti di servizio civile regionale realizzati dalla Società della Salute grossetana. Per 4 volontarie si è concluso proprio martedì il percorso di 12 mesi all’interno delle strutture e dei servizi della SdS.

La conclusione di uno dei quattro progetti di servizio civile in corso è stato occasione per fare alcuni valutazioni: “Sono esperienze fondamentali – hanno affermato gli organizzatori – non solo per i giovani che partecipano e hanno modo così di farsi un’esperienza diretta: questo tipo di attività consente anche ai nostri operatori e collaboratori di avere un’opportunità ‘formativa’ che nasce proprio attraverso l’interazione con i ragazzi nei momenti di scambio e di arricchimento anche dal punto di vista culturale e generazionale”.

 

Queste le volontarie che hanno concluso martedì la propria esperienza: Valentina Culicchi, Erika Valente e Valentina Pasquini - progetto “Insieme è meglio”, che si è svolto al Punto Famiglia; Simona Piccolotti - progetto “Diversamente uguali”, che si è svolto al Centro diurno per disabili “Il Girasole”

Le volontarie hanno ricevuto l’attestato aggiuntivo - oltre quello che arriverà dalla Regione Toscana - previsto dai loro progetti di afferenza all’area sociale/disabilità dal presidente della Fondazione Il Sole onlus Massimiliano Frascino, in rappresentanza anche dell’Associazione Grossetana Genitori Bambini Portatori di Handicap.

All’incontro hanno partecipato anche le due volontarie in servizio presso il Comune di Roccastrada, Gessica Fiorillo e Alice Castagnoli, che hanno concluso la loro esperienza alla biblioteca comunale – gestita da COeSO SdS - nell’ambito del progetto “Lib(e)ri per un anno”. Le due volontarie hanno ricevuto l’attestato aggiuntivo dalla Fondazione Bianciardi alla presenza del sindaco di Roccastrada Giancarlo Innocenti.

All’iniziativa hanno partecipato anche i ragazzi attualmente in servizio alla Società della Salute grossetana per i progetti  “Alla conquista della salute” e “IntegrAzioni”, iniziati rispettivamente il 2 luglio e il 10 settembre scorsi.